24ª

Ventiquattresima
Settimana

Ventiquattresima Settimana

iMamme. La vostra temperatura aumenta e voi sentite sempre caldo, anche se ci sono 15 gradi. E’ il metabolismo che cambia, nulla di più. Potete migliorare la situazione bevendo molto. L’utero ha raggiunto le dimensioni di un’anguria e vi schiaccia lo stomaco, peggiorando il bruciore e i problemi di digestione. Cercate di ridurre i cibi ricchi di colesterolo “cattivo” (tipo i formaggi stagionati) perché i suoi livelli stanno aumentando nel sangue.

Il mal di schiena vi dà il tormento? Ricordate di mantenere una postura corretta. Lo yoga potrebbe essere d’aiuto, ma anche un cuscino tra le gambe quando dormite. Riposare bene è importante, anche perché la stanchezza c’è. Provate ad assumere alimenti con molta vitamina C: è un modo naturale per tirarsi un po’ su.

Se sentite gli occhi secchi e siete sensibili alla luce, parlatene con un oculista.

Piccino. Il vostro bambino ha un perfetto controllo dei muscoli: può succhiarsi il pollice, sbadigliare o acchiappare il cordone ombelicale. Pesa ormai circa 600 grammi e il suo corpo è ben proporzionato. I neuroni costituiscono i sei strati della corteccia cerebrale e le papille gustative percepiscono i gusti sempre meglio. I polmoni sono ben formati, ma ancora non gli consentirebbero di respirare autonomamente all’esterno.

Adesso il vostro piccolo è in grado di rispondere agli stimoli esterni, ad esempio se vi sente carezzare il pancione o se ascoltate della musica potrebbe “rispondervi” con un calcetto. Sorprendente ed emozionante.

Cose da fare. Se avete stitichezza, mangiate fibre e bevete molta acqua. Cercate di fare leggero movimento fisico, come nuoto o passeggiate, per evitare la stasi linfatica e il ristagno dei liquidi. Fatevi consigliare qualche esercizio contro il mal di schiena. Potreste per esempio mettervi a “gattoni” e incurvare la schiena verso l’alto, espirando. Poi, contraendo i muscoli addominali e i glutei, portate il bacino in avanti. Quindi si torna alla posizione di partenza, inspirando e rilassando i muscoli. Da ripetere 10 volte.

Lo sapevate? A seconda del tipo di musica che ascoltate, potrete ricevere una “risposta” diversa dal vostro piccolino. Ma il suono che preferirà in assoluto sarà quello della vostra voce che lo culla e lo protegge.