Ottava
Settimana

Ottava Settimana

iMamme. Il vostro utero ora è grande quanto un’arancia: preme sulla vescica e quindi avrete necessità di urinare più spesso. Il seno continua a crescere di volume, se sentite un formicolio non vi preoccupate. Potreste avere anche dei piccoli puntini bianchi sull’areola. Sono i tubercoli di Montgomery, piccole ghiandole che a volte secernono un liquido giallastro.

Avete notato? Non potete neanche avvicinarvi a cibi che prima adoravate e, viceversa, andate matte per alimenti che odiavate. Queste “stranezze” sono tipiche della gestazione. Anche il fumo e l’alcol potrebbero darvi terribilmente fastidio: meglio così, visto che possono comportare malformazioni e ritardo nella crescita al bambino.

Piccino. Avete presente un’arachide? Ecco, in questo momento la grandezza del vostro bimbo è simile a quella di una nocciolina. Lo sviluppo è molto veloce: cercate di non assumere comportamenti che possano metterlo in pericolo. Stanno iniziando a svilupparsi gli organi sessuali. Calma però: è ancora presto per conoscere il sesso.

Pian piano si tanno formando i polmoni e i vasi sanguigni, anche intorno al cervello. La testa è sempre molto più grande del resto del corpo e gli occhi sono ricoperti da uno strato di pelle che poi si trasformerà nelle palpebre. Sapete che già gli occhi hanno dei pigmenti colorati?

Cose da fare. Oltre ad occuparvi di voi stesse, riposando e mangiando in modo sano, dovete pianificare gli esami di diagnosi prenatale. Se avete più di 45 anni o in famiglia ci sono dei casi di anomalie cromosomiche, il consiglio è quello di prenotare un’amniocentesi o una villocentesi. Sono tecniche diagnostiche invasive che mettono un po’ d’ansia. Prevedono il prelievo di liquido amniotico (amniocentesi) o di villi coriali (villocentesi) con l’obiettivo di diagnosticare alcune malattie che hanno una forte componente genetica: sindrome di Down, talassemia, malformazioni del sistema nervoso, spina bifida sono alcune.

Sicuramente avrete sentito dire che questi esami sono rischiosi perché, anche se molto basso, esiste il pericolo di aborto. Se fatti da mani esperte, le probabilità che qualcosa vada storto sono veramente basse.

Lo sapevate? A volte, i futuri papà si sentono un po’ messi da parte perché tutte le attenzioni sono rivolte verso di voi. Cercate di fare in modo che anche loro siano coinvolti dalla gravidanza e non perdete l’occasione per ricordargli che giocano un ruolo importante. Come? Ad esempio preparandovi la cena quando siete distrutte dalla stanchezza!

Tutte le Settimane di gravidanza : 12345678910111213141516171819202122232425262728293031 323334353637383940