25ª

Venticinquesima
Settimana

Venticinquesima Settimana

iMamme. Complicato allacciarsi le scarpe, vero? E che tragedia se le chiavi finiscono a terra! Non c’è che dire: la pancia comincia ad essere veramente ingombrante e voi vi sentite goffe e impacciate, delle vere balene. In realtà, se siete alla prima gravidanza, è questione di abitudine. In fondo, siete pur sempre al sesto mese e il vostro utero è grande come un pallone da calcio!

Il respiro è corto perché il bimbo cresce e preme sulla gabbia toracica. Fatevi suggerire dall’ostetrica delle buone tecniche di respirazione e, quando potete, riposate. Il vostro peso aumenta circa 500 grammi a settimana.

Piccino. Le sue ossa si induriscono, come le sue unghie, e ormai pesa più o meno 700 grammi. La sua pelle diventa più liscia e può aprire e chiudere gli occhi. Lo sapete che adesso può anche piangere? Se nascesse ora sarebbe decisamente prematuro, ma avrebbe il 50 per cento di chances di sopravvivere.

I polmoni maturano e le narici si stanno aprendo. Il midollo produce globuli bianchi, rossi e piastrine, gli organi sessuali sono ormai completi e si sviluppano i riflessi di deglutizione: ecco perché appena lo attaccherete al seno sarà pronto a ciucciare.

I sensi si perfezionano e lui sperimenta sensazioni nuove, soprattutto con il tatto. Se aspettate dei gemelli, adesso si toccano ed esplorano: è l’inizio di un legame speciale, che durerà per sempre.

Cose da fare. La pressione arteriosa va controllata con regolarità, così come gli esami del sangue per verificare toxoplasma e citomegalovirus. Fate attenzione a frequentare bimbi malati: in gravidanza si è più esposte a virus e batteri e ci si ammala con maggiore facilità.

Tra la 24esima e la 28esima settimana generalmente viene prescritto il test di tolleranza al glucosio (la cosiddetta mini-curva da carico) per verificare che non si sviluppi il diabete gestazionale, un problema per il 2-5 per cento delle donne incinta.

Lo sapevate? Iniziate a progettare alcune cose, ad esempio la cameretta o i sacchettini per i confetti da regalare quando amici e parenti verranno a farvi visita. Se avete tempo, confezionateli da sole o con un’amica. Su Internet potete trovare un sacco di idee.