Skip to main content
search
Large - sezione Bambino
Small - sezione bambino

Mamma

Sei a metà del primo trimestre e ormai hai preso coscienza di ciò che ti sta capitando. Continui ad avere disturbi? Normale, così come normale è l'eventualità di non avere alcun fastidio (mamma fortunata!). La stanchezza può essere più intensa, nausea e vomito non sono scomparsi (interessano il 50-70 per cento delle “pancione”) e produci molta saliva. Non dimenticare l’acido folico.

Possono anche comparire abbondanti perdite di muco vaginale: tutto secondo copione, tranquilla. Probabilmente il ginecologo ti prescriverà degli esami del sangue. 


6° Settimana

Due battiti cardiaci per un solo, unico, immenso amore


Bambino

Non te ne accorgi ancora, ma il tuo bambino già si muove dentro di te: ha ancora tanto spazio per farlo! L'embrione misura circa 4-6 millimetri e a te pare già un gigante! La sua forma è quella di un pisello. Sono presenti gli abbozzi iniziali di occhi, orecchie e fosse olfattorie. Le dita di mani e piedi sono palmate e il cervello cresce molto in fretta: ecco perché la testa è più grande del resto del corpo ed è sproporzionata. Il cuore galoppa velocemente: può arrivare a ben 150 battiti al minuto! 


Attività

Finalmente la prima ecografia!! La sognavi ad occhi aperti, vero? È il primo incontro con il tuo bambino. In genere è transvaginale e permette di vedere l'embrione e, nella maggior parte dei casi, sentire il cuore che batte. A volte questo non succede e il motivo è semplice: l'età gestazionale dall'ultima mestruazione è di 6 settimane, ma magari la gravidanza è iniziata dopo. Quindi, niente paura. Fai al tuo ginecologo tutte le domande che ti passano per la testa. È lì per questo! 


Curiosità

È un'eventualità rara, ma i gatti possono essere portatori della toxoplasmosi, una malattia che in gravidanza può essere pericolosa. Il vettore della patologia sono le feci dell'animale infetto. Se hai un micio a casa, non occorre farlo traslocare per tutta la gravidanza: basta che qualcuno pulisca la lettiera al posto tuo.

Dopo la nascita, continua a proteggerlo: conserva le cellule staminali del suo cordone ombelicale. Prelevarle sarà un’operazione sicura e indolore sia per il bambino che per te. Conservarle è un gesto di protezione nei confronti di tutta la famiglia.



Vedi Tutte le Settimane di gravidanza