Skip to main content
iMamma Shop search
Feto grande come un melone giallo alla trentacinquesima settimana di gravidanza
iMamma - L'app per i genitori
iMamma
L'app per i genitori

Mamma

Ed eccolo qua: nono mese!!!!! È vero: sembra ieri che hai iniziato questo fantastico e complesso viaggio e sei ormai vicinissima al traguardo. Mal di schiena e torpore nella zona pelvica ti fanno compagnia, ma sappi che ne soffrono quasi tutte le future mamme come te.


Lo stesso vale anche per la difficoltà a dormire bene la notte e per il reflusso gastroesofageo: fai qualche spuntino ogni tanto, a base di cibi secchi, come crackers e fette biscottate, che assorbono l'acido dello stomaco. Un nutrizionista può darti altri suggerimenti interessanti per quanto riguarda l’alimentazione, sia in gravidanza che dopo il parto.


Da adesso in poi, vedrai il tuo ginecologo ogni settimana. Fagli presente se hai le gambe gonfie: sarà lui a capire se si tratta di un disturbo serio o se semplicemente è un problema collegato alla circolazione venosa non proprio perfetta.


Comincia il massaggio perineale con un olio specifico. Servirà a rinforzare la zona e ad evitare dolorose lacerazioni durante il parto.


35° Settimana

L’apparato respiratorio del piccolo è sviluppato per il primo fortissimo vagito


Bambino

Ormai è praticamente pronto! Comincia la sua discesa nel canale del parto: è l'ultima parte della sua avventura prima di conoscerti. I reni e i polmoni sono completi, il fegato inizia a produrre gli scarti e lui continua ad assestare un calcio o un pugno ogni tanto. È lungo circa 45 centimetri e pesa poco più di due chili. Il suo pancino è già pieno di meconio, le prime feci che espellerà poco dopo il parto.


Attività

Tra la 35esima e la 39esima settimana devi fare un tampone vaginale e rettale per la ricerca dello streptococco beta-emolitico di gruppo B. In caso di esito positivo, prenderai un antibiotico per non contagiare il piccolo.

Sfrutta le contrazioni preparatorie per fare gli esercizi di respirazione e rilassamento che hai imparato al corso preparto.

Ultimi consigli: bevi tanto, stai con le gambe alzate quando puoi, rilassati, non sforzarti e, se hai altri bambini, organizzati: chi si occuperà di loro mentre sarai in ospedale? Mamma? Sorella? Suocera? Tata?


Curiosità

Sfatiamo il mito: non è vero per nulla che, nelle ultime settimane, il sesso con il partner è un tabù. È però vero che lo sperma contiene le prostaglandine, sostanze che vengono utilizzate in caso di induzione del parto perché stimolano le contrazioni. Se hai una storia di parto prematuro precedente o in gravidanza si è presentato qualche problema, sfrutta l'occasione per provare qualcosa di nuovo: il sesso può avere mille sfaccettature. Anche col pancione.



Vedi Tutte le Settimane di gravidanza

chevron-image
chevron-image