Skip to main content
search
Large - sezione Bambino
iMamma - L'app per i genitori
iMamma
L'app per i genitori

Non c’è che dire: crescere i gemelli è un’avventura. Un’avventura dalla doppia veste. Meravigliosa e stancante. Completa e impegnativa. Unica e complessa. Appagante e frenetica. I gemelli regalano un’esperienza densa di amore ed emozioni fin da quando sul monitor dell’ecografista appaiono i due cuoricini che battono forte. Però è inutile nascondersi dietro a un dito: la vita con due neonati richiede una super dose di energia e volontà a palate. 

Partiamo da un presupposto: non c’è nulla che non si possa fare con due gemelli. Basta solo sapersi organizzare e farsi aiutare quando serve. Certo, i primi tempi saranno quelli un po’ più complicati, ma basta prendere i ritmi giusti e vedrete che filerà tutto liscio. E non solo tra le mura domestiche. Oggi vogliamo aiutarvi in quella che solo apparentemente sembra un’impresa titanica: le passeggiate con i gemelli. Avete già una crisi d’ansia solo al pensiero? Tranquille, mamme: siamo qui per questo. 

Quando uscire con i gemelli 

Da quando è possibile portare un po’ a spasso i propri gemelli? La risposta è… da subito. Se ci pensate bene la loro prima passeggiata è quella che fanno nel tragitto dall’ospedale a casa. Quindi, una volta rientrati, nulla vieta di organizzare un bel giretto, magari prima nei dintorni per poi pian piano “prendere coraggio” e allontanarsi. Uscire fa benissimo, sia ai piccoli che ai grandi. Serve a rilassarsi, a cambiare un po’ aria, a spezzare le giornate che, tra poppate e pannolini, possono essere lunghe. 

Ma si può uscire anche in inverno? Certo che sì! L’importante è coprire bene i bambini e avere gli accessori giusti, come ad esempio il parapioggia o il sacco a pelo nel passeggino, quando i bimbi sono più grandicelli. Scegliete gli orari centrali della giornata per uscire, esattamente al contrario di ciò che si dovrebbe fare in estate, quando è meglio star fuori al mattino presto oppure nel tardo pomeriggio, in modo tale che ci sia meno caldo. 

Cosa serve per le passeggiate con i gemelli 

Per far sì che la passeggiata con i gemellini sia piacevole e, al tempo stesso, confortevole, è necessario scegliere con particolare cura cosa avere a disposizione. Facciamo un piccolo elenco:

  • passeggino gemellare.
  • Ovetto/seggiolino per l’auto. 
  • Fascia/marsupio. 
  • Borsa per il cambio. 
  • Occorrente per allattamento/pappa. 

Uscire con i gemelli: il passeggino gemellare 

È uno dei primi acquisti che in genere si fa quando si scopre di aspettare dei gemelli. Avere un solo passeggino per entrambi i bambini è molto più comodo perché consente anche di uscire da sole, se il partner è al lavoro o la nonna non è disponibile. Il passeggino per gemelli deve avere però alcune caratteristiche essenziali: 

  • telaio resistente, ma leggero. 
  • Chiusura semplice.
  • Dimensioni non particolarmente grandi. 
  • Praticità in movimento.

Ritorneremo più avanti sull’argomento in modo più minuzioso. 

Uscire con i gemelli: ovetto/seggiolino per l’auto 

Quando si hanno dei figli, la sicurezza è la regola numero 1, dentro e fuori casa. E la macchina non fa assolutamente eccezione. Per legge i bambini fino ai 12 anni o fino ad un’altezza di 150 centimetri devono viaggiare negli appositi seggiolini o, nel caso dei più piccini, nell’ovetto, fin da quando si viene dimessi dall’ospedale. La scelta deve essere accurata, prediligendo sempre prodotti di qualità e soprattutto certificati. Lo sappiamo che acquistare tutto doppio per i gemelli può essere oneroso, ma su questo non si può proprio risparmiare. 

È vero che in effetti l’ovetto (uno dei componenti dei trio) non si usa molto a lungo perché nei primi mesi i neonati crescono in fretta. L’alternativa quindi è quella di comprare subito un seggiolino auto del gruppo 0 (per bambini di peso inferiore ai 10 chili), 0+ (fino ai 13 chili) oppure 0+/1 (fino a 18 chili) in modo da poterlo utilizzare di più. 

Uscire con i gemelli: la fascia o il marsupio 

Fascia per i più piccolini e marsupio per i più grandicelli sono due bellissimi mezzi per portare a spasso i propri bambini. Consentono il contatto fisico tra il bimbo e il genitore, facendolo rilassare, e contemporaneamente – se rivolto verso il mondo – gli permettono di guardarsi attorno e di esplorare con lo sguardo ciò che lo circonda. 

Nel caso dei gemelli, fascia e marsupio hanno un limite oggettivo: per poterli utilizzare bisogna essere in due. In altre parole, se uscite da sole non potete portare entrambi i piccoli. Quindi è indispensabile che ci sia qualcuno che vi faccia compagnia e che sia disposto a “trasportare” un gemellino. 

Uscire con i gemelli: la borsa per il cambio 

Quando si diventa mamme, la borsa per il cambio dei nostri figli diventa più importante di quella personale dove riponiamo portafogli, cellulare, chiavi e una miriade di altre cose. Prima questione fondamentale da risolvere: ne prepariamo una unica per entrambi i bambini oppure ne facciamo una per ciascuno? Dipende da quello che ci occorre e dal tempo che pensiamo di trascorrere fuori. 

Se la passeggiata è breve, non serve portarsi dietro mezza casa, ma basteranno per esempio un pannolino, un bavaglino, un ciuccio di riserva, oltre che le immancabili salviettine. Se invece avete intenzione di trascorrere all’aperto molto più tempo servirà qualcosa in più, come il cambio di vestitini. A quel punto dovrete decidere se riporre tutto in una sola borsa oppure se due sono più comode. La differenza la fa anche lo spazio che avete a disposizione nella cesta del passeggino. 

Uscire con i gemelli: tutto per la pappa 

Quando si esce con i gemelli bisogna attrezzarsi pure per la pappa e, anche in questo caso, dipende dall’età e dal tipo di alimentazione. Se allattate al seno (perché allattare i gemelli è possibile) avete già tutto ciò che vi occorre… addosso! Se i piccoli prendono latte artificiale allora dovete essere pronte per la poppata. Quindi vi serviranno ovviamente biberon, latte e qualcosa per riscaldarlo. In commercio ci sono tanti scaldabiberon, ma se non vi va di portarlo con voi, fermatevi in un bar: i camerieri saranno sicuramente felici di aiutarvi. 

Discorso diverso se i bimbi sono già svezzati. Oltre alla pappa (che potete preparare e mettere in un thermos per alimenti), alla frutta o allo yogurt per la merenda, vi saranno utili anche le posate e dei tovaglioli. Per le passeggiate non dimenticate anche l’acqua. Il tutto – ça va sans dire – al quadrato. 

iMamma consiglia: Bugaboo Donkey 5 gemellare 

Come abbiamo scritto sopra, vogliamo approfondire meglio il tema del passeggino per gemelli per la sua grandissima importanza: il comfort dei bambini non è un aspetto secondario, anzi. Proprio in quest’ottica di ricerca della comodità, iMamma vi propone un passeggino molto interessante, il Bugaboo Donkey 5 gemellare. È una delle configurazioni del Donkey 5, l’ultimo arrivato nell’azienda olandese che, da più di vent’anni, crea prodotti per bambini di altissimo livello. 

Recentissima evoluzione del Donkey 3, il Bugaboo Donkey 5 è disponibile in tre versioni differenti: 

Le caratteristiche principali del Bugaboo Donkey 5 gemellare

Il Bugaboo Donkey 5 gemellare segue il percorso di crescita dei nostri bambini. Viene fornito con due navicelle (pronte ad accogliere i piccolini appena nati) e altrettante sedute, ideali quando i bambini diventano più grandi e sono pronti ad imparare da tutto ciò che vedono attorno a loro. Anche se, in realtà, questo possono farlo sin da neonati grazie ad una “chicca” offerta da Bugaboo. La navicella breezy infatti è dotata di una specie di finestrella laterale che ha una doppia funzione: tiene fresco il bambino perché consente il passaggio di aria e, contemporaneamente, gli permette di interagire con il fratellino che si trova nell’altra navicella. È superfluo dire che, se fa freddo, il pannello si chiude ermeticamente per proteggere il bimbo. 

Le sedute sono affiancate e non in linea, cioè una davanti e una dietro. In questa maniera i bambini sono accanto, hanno la stessa visione e – cosa ancora più importante – possono toccarsi e stare più vicini. Inoltre, le sedute sono reversibili, cioè si possono mettere in varie posizioni: entrambe rivolte verso chi porta il passeggino o verso la strada, oppure una in un senso e l’altra in quello opposto. In quest’ultima modalità i due fratellini si guardano in viso. 

Si potrebbe ritenere che le dimensioni di un passeggino per gemelli siano impegnative. Bugaboo ha pensato anche a questo, realizzando un prodotto tutt’altro che ingombrante e difficile da spingere. Il Donkey 5 gemellare è largo 74 centimetri, solo 14 centimetri in più rispetto al Mono, quello cioè per un solo bambino. Questo significa che è in grado di passare agevolmente attraverso la maggior parte delle porte di misura standard e non dovreste avere problemi neanche negli ascensori, punto debole di moltissimi condomini, soprattutto quelli più vecchi.

Pure da chiuso questo passeggino non prende troppo spazio. Inoltre, con i suoi 14,9 chili non è nemmeno eccessivamente pesante. Non avrete difficoltà ad utilizzarlo anche con una mano soltanto e troverete molto semplice il passaggio dal modello singolo a quello gemellare: bastano appena 3 clic. 

In quali colori è disponibile il Donkey 5 gemellare

La gamma di colori del passeggino gemellare Donkey 5 è molto varia, pronta ad assecondare i gusti di tutti. La collezione principale si suddivide in “style by Bugaboo” in verde, blu, grigio melange o nero, e in “style by You”. Nel secondo caso il telaio è nero o grafite con tessuti nero o grey melange e cappottina a scelta tra questi colori: sunrise red, bianco, rosa, verde, blu, nero e grey melange, Con la Collezione Premium potete scegliere un telaio nero o grafite, cappottina e tessuti invece sono color tortora melange, nero delavé e blu scuro. 

Per quanto riguarda la manutenzione del passeggino, non è per nulla complicata. I tessuti si possono tranquillamente lavare in lavatrice a 30°C. Le impugnature sono in similpelle e vanno pulite passando un panno umido. 

Quanto si può usare il Donkey 5 gemellare

Il Bugaboo Donkey 5 gemellare si può utilizzare dalla nascita fino a quando i bambini hanno circa 4 anni. Le sedute sono omologate fino ai 22 chili di peso di ciascuno dei due fratelli. 

Altre particolarità del Donkey 5 

  • 4 ruote ammortizzate grandi antiforatura, adatte a qualsiasi tipo di terreno. 
  • Grande cesta portaoggetti (fino a 10 chili di peso) laterale e sotto al passeggino. 
  • Apertura e chiusura facilitate da nuovi pulsanti ergonomici. 
  • Cinture easy-click a 5 punti di ancoraggio con imbottitura aggiuntiva.
  • Materassino areato e anti-soffocamento.
  • Ampie cappottine parasole. 
  • Seduta, navicella e cestino laterale rialzati.
  • Punti di aggancio degli accessori (come la pedana per trasportare anche un altro bambino) integrati.
  • Freno a pedale.
  • Sedute reclinabili in tre posizioni.
  • Pulsanti con memoria per rimuovere seggiolino e navicella con una sola mano.
  • Parapioggia in dotazione.

Altri 5 motivi per scegliere Bugaboo Donkey 5 gemellare

1. Spedizione gratuita su tutti i passeggini.
2. Prova per 100 giorni: qualora dopo questo tempo il prodotto non dovesse soddisfarvi potete restituirlo ed essere rimborsati. 
3. Spedizione gratuita per tutti i resi. 
4. Possibilità di raddoppiare la garanzia su tutti i passeggini (2 anni + 2 anni).
5. Ampia scelta del metodo di pagamento (carte di credito, PayPal, Amazon Pay, Apple Pay etc.).