Skip to main content
search
Large - sezione Bambino
bambini con camicie hawaiane e cappellini giocano nello stagno
iMamma - L'app per i genitori
iMamma
L'app per i genitori

Una rivoluzione. L’arrivo di un neonato è una rivoluzione. Cambia tutto: le abitudini, gli orari, le priorità e, molto banalmente, anche l’organizzazione casalinga. Gli spazi prendono forme diverse e quasi tutti vengono monopolizzati dal nuovo piccolo inquilino. Farsi prendere la mano con lo shopping è facilissimo perché ogni cosa sembra la più bella e la più adatta per il nascituro. Ma serve veramente tutto? Quali sono le cose indispensabili? Quali sono gli acquisti per bambini che non dobbiamo farci scappare? Ne abbiamo scelti 8 che, a nostro parere, possono essere davvero utili per l’arrivo di un piccoletto per casa.

Acquisti per bambini: culla per co-sleeping

Cominciamo con la nanna. Il primo periodo è normale avere la culla nella propria camera da letto per evitare di fare su e giù dal letto un sacco di volte. C’è anche chi, per scelta o per necessità, opta anche per la soluzione “neonato nel lettone”. Si chiama co-sleeping ed è molto in voga soprattutto in alcuni Paesi. Anche in Italia sta prendendo campo.

Se però non siete favorevoli al neonato in mezzo a voi (ad esempio perché temete di schiacciarlo nel sonno), un buon compromesso è la culla per il co-sleeping. Si mette lateralmente al vostro letto, ha un’altezza regolabile e consente quindi di dormire vicino al neonato mantenendo il contatto e allattandolo con estrema comodità. Nel momento in cui decidete che volete passare il piccino nella sua stanzetta o semplicemente accanto a voi ma in modo più autonomo, basterà non abbassare più la sponda laterale.

Problemi di spazio? Niente paura! I modelli più nuovi sono richiudili, quindi potete conservarli senza troppa difficoltà.

Acquisti per bambini: accessori per il lettino

Restiamo in tema di sonno e sonnellini. Un oggetto che non può mancare nella vostra lista è un coprimaterasso per culla impermeabile. Il tessuto è morbido e realizzato in materiali ipollergenici, così la delicata pelle del bimbo non ne risentirà. Il coprimaterasso è in vari strati che impediscono quindi che il materasso si sporchi o si bagni in caso di “incidenti notturni”. Inoltre, è anche una protezione contro acari della polvere e altri allergeni. Quando viene ripiegato prende pochissimo spazio, così potete anche portarlo in vacanza.

Un altro accessorio indispensabile per culla o lettino è la copertina. Calda e accogliente, è senza dubbio tra le cose che richiedono in ospedale per il parto. E questo vale in qualsiasi stagione. Anche in estate serve perché gli ospedali in genere hanno l’aria condizionata sempre accesa. Quella che proponiamo è in flanella e disponibile in due varianti: fondo azzurro con una pioggia di stelline colorate oppure bianca a pois. La dimensione è 120X150 cm, quindi si può sfruttare a lungo.

Acquisti per bambini: baby monitor

Se all’inizio della vostra avventura insieme preferite tenere il cucciolo a un passo da voi, prima o poi arriverà il momento che il lettino andrà in una stanza diversa. E quindi ci vuole per forza un baby monitor in modo da controllarlo di notte e durante i pisolini. I più moderni sono dotati di un piccolo monitor a colori per poter vedere il bambino. La telecamera ruota fino a 360 gradi e può anche inclinarsi in verticale. In questa maniera il bambino sarà sempre visibile, anche se si muove e, grazie ai raggi infrarossi, anche di notte.

I baby monitor hanno un sistema audio a due vie. Oltre a sentire il piccolo, consentono di parlargli, in modo da rassicurarlo e coccolarlo a distanza. Attraverso l’altoparlante bluetooth si possono inviare suoni, ninne nanne o musica soft.

Acquisti per bambini: seggiolino auto

La sicurezza in macchina è fondamentale, fin dalla nascita. Ecco perché anche tornando a casa dopo il parto è necessario assicurare il bambino al suo ovetto. Non credete a chi dice che fa male alla schiena: l’ovetto è stato inventato per questo e va bene da subito. Il problema della schiena può riguardare solo viaggi lunghi. In questo caso, ogni 2 ore ci si deve fermare per una sosta, prendendo un po’ in braccio il piccolo prima di rimetterlo giù.

Con la crescita si cambia. Dopo l’ovetto è il momento del seggiolino auto. In genere vanno messi i bimbi da 9 chili in poi. Fate attenzione che sia omologato e che rispetti tutti i requisiti di massima sicurezza. Per una maggiore comodità scegliete modelli reclinabili, così da favorire bei sonnellini mentre siete in giro. Questi seggiolini fanno parte del gruppo 1, 2, 3 e possono essere utilizzati fino ai 36 chili.

Acquisti per bambini: protezione per il sedile auto

Parliamo ancora di auto. I papà ci tengono moltissimo che siano pulite e in ordine. Molto più spesso le macchine delle mamme sono dei “campi di battaglia” con giochi, pacchetti di fazzoletti, confezioni di succo di frutta e molto altro. Per evitare tutto questo una soluzione c’è. È il coprisedile. È stato ideato per proteggere il sedile e “salvarlo” da cracker, spruzzi di acqua e impronte di scarpe.

Il coprisedile è impermeabile, antimacchia e antiscivolo. Per pulirlo è sufficiente passare uno straccio bagnato e strizzato. Se avete figli più grandi saranno felici di sapere che nel coprisedile c’è un portatablet. È una tasca in pvc trasparente in cui inserire il dispositivo e usarlo durante il viaggio.

Acquisti per bambini: marsupio

Quando il tempo lo permette, le passeggiate a piedi sono l’ideale, sia per il genitore che per i bambini. Una maniera comoda per stare in giro e per favorire il contatto – fondamentale per i piccolissimi – è il marsupio. All’inizio è consigliabile usarlo fronte mamma, mentre appena cresce un po’ lo si può rivolgere verso il resto del mondo. Potrà quindi esplorare tutto ciò che lo circonda: i bimbi sono curiosissimi, quindi sicuramente saranno attratti da ciò che li circondano.

Scegliete modelli ergonomici, che prevedano un sostegno per la testa e il collo, molto delicato soprattutto nei primi mesi, quando il controllo non è perfetto. Prediligete anche tessuti morbidi e naturali, come il cotone. Sono più delicati sulla pelle e non si verificheranno irritazioni da sfregamento. Inoltre, i tessuti a rete sono più traspiranti e il bebè non soffrirà il caldo neanche nelle giornate più torride.

Acquisti per bambini: bavaglini

Se c’è una cosa su cui proprio non si può risparmiare sono i bavaglini. Ne serve una gran quantità in qualunque epoca. Da neonato per i rigurgiti, con lo svezzamento per le prime pappe, da più grandicelli per i gelati, ogni occasione è buona. Quindi, perché non farne una bella scorta?