Skip to main content
search
Large - sezione Bambino
Small - sezione bambino

Un dolore intenso, che fa quasi lacrimare e che farebbe venir voglia di non provare neanche ad avvicinare il capezzolo al vostro bambino per farlo succhiare. Le ragadi sono dei piccoli tagli che rendono doloroso l’allattamento e, in particolare, il momento iniziale, quando il piccolo si attacca. In effetti, appena la poppata procede, la sensazione dolorosa diminuisce e voi potete finalmente respirare.

A volte, le ragadi sanguinano e possono formarsi sul capezzolo o sull’areola. In genere, sono causate da una presa non corretta del bambino. Offritegli il seno tenendolo da sotto, fino a toccare dolcemente la guancia col capezzolo: istintivamente si girerà verso di voi e aprirà la bocca. Le labbra devono contenere tutto il capezzolo e anche parte dell’areola: se il piccolo “acchiappa” solo la punta, la posizione è scorretta e potrebbe favorire l’insorgenza delle ragadi.

Se provate dolore mentre il bambino sta mangiando, verificate cosa c’è che non va e, in caso, cambiate posizione.

Alcuni accorgimenti permettono di evitare il fastidioso inconveniente. Per esempio, dopo ogni poppata sciacquate i capezzoli con acqua tiepida (senza sapone), asciugateli e bene e lasciateli all’aria il più possibile. Usate solo reggiseni e coppette assorbilatte di cotone e cambiateli spesso per non far ristagnare l’umidità. Se il dolore è particolarmente forte provate ad utilizzare un paracapezzoli in silicone, ma allattate anche se i taglietti sanguinano.

Altri consigli. Non aspettate troppo tra una poppata e l’altra, così il piccolo “succhiatore” non arriverà eccessivamente affamato al capezzolo. Prima di attaccarlo (e se vi dà il tempo di farlo), fate un impacco con un panno caldo sul seno, in modo da far fluire meglio il latte e agevolare la suzione.

Per accelerare la guarigione cercate di non usare prodotti farmaceutici, neanche lontano dalla poppata. Piuttosto applicate del burro di karité puro: ha un’azione emolliente e cicatrizzante e – non meno importante – non fa male al vostro bambino. Dopo che ha finito di mangiare, potete impiegare anche creme emollienti a base di lanolina.