Novità da iMamma

img_blog_corsopreparto
Estate Lista Nascita Amazon - 01

Ci mancava solo questo! Poteva una app che accompagna la donna dal concepimento al post partum non avere al suo interno un corso preparto ricco e completo? Ovviamente non era possibile restare senza. Ora ha finalmente visto la luce ed è a disposizione di tutte le nostre future mamme. Ed è del tutto gratuito: lo trovate nella app. Benvenute, quindi, al corso preparto firmato iMamma…

Perché seguire un corso preparto

Un corso preparto è importante sempre, ma in particolare se si è alla prima esperienza di maternità. Se già la gravidanza è piena di incognite, figuriamoci il travaglio e il parto! Quanti dubbi e quante paure può suscitare qualcosa che non si conosce, vero? Compito del corso di accompagnamento alla nascita è proprio quello di riuscire a stemperare la tensione, facendo arrivare al momento clou mamme e papà preparati e sereni. 

Un buon corso preparto quindi fornisce informazioni e strumenti. Informazioni sul parto, sul travaglio, sulle tecniche di contenimento del dolore, sulla partoanalgesia, ma anche su quello che avviene subito dopo che il bimbo nasce o su cosa portare con sé in ospedale. Strumenti pratici indispensabili sono i metodi di respirazione oppure i movimenti da fare per sopportare meglio le contrazioni. 

Il corso preparto di iMamma offre questo e molto altro.

I moduli del nostro corso preparto

Esattamente con la maggior parte di quelli “normali”, anche il corso di accompagnamento alla nascita di iMamma è tenuto da un’ostetrica. Sono stati scelti 8 moduli, 8 “puntate” che i futuri genitori potranno decidere di seguire quando e come desiderano. Basta un “tap” sullo smartphone. 

  1. Introduzione e presentazione del corso. In questo primo modulo, l’ostetrica presenta i principali argomenti che saranno trattati. Una lunga parte però è anche dedicata al benessere in gravidanza: come affrontare piccoli disturbi, quali esami sono importanti, quali comportamenti potrebbero essere nocivi etc.
  1. Prepararsi al parto: dove e come. Esistono varie possibilità su dove partorire: ospedale, clinica, casa maternità o addirittura la propria abitazione. La decisione è molto personale e dipende da vari fattori. Inoltre, verranno anche chiarite tutte le varie possibilità di parto, da quello naturale al cesareo, da quello in acqua a quello indotto e altri ancora.
  1. La valigia del parto. Questo modulo è suddiviso in due argomenti distinti: la valigia della mamma e quella del bebè. Preparare tutto l’occorrente per il parto è un momento piacevolissimo, ma bisogna essere ben organizzate per evitare di portarsi cose inutili. Oltre alla lista dell’ospedale o della cinica, seguite anche i consigli della nostra ostetrica!
  1. Travaglio e parto. Entriamo nel vivo! Partiamo dalle fasi del travaglio, da quella prodromica (cioè le settimane che anticipano il parto con alcuni segnali specifici) e da quella dilatante che vi porta dritte dritte al travaglio attivo e poi in sala parto! Una volta completata la dilatazione del collo dell’utero inizia la fase espulsiva. Dopo il parto si passa al secondamento. Ormai è fatta!
  1. Respirazione in travaglio. Il travaglio è doloroso, non si può negare. Alcune tecniche però aiutano a gestirlo meglio. Tra queste la respirazione gioca un ruolo sicuramente fondamentale. Bisogna però imparare a farlo nel modo giusto, senza improvvisare. Con l’aiuto di una mamma in dolce attesa, la nostra ostetrica vi farà capire come respirare nella maniera più corretta per ridurre il dolore delle contrazioni. Per te una serie di esercizi da fare prima a casa e poi in sala parto.
  1. Posizioni ed esercizi in travaglio. In quasi tutti i punti nascita le mamme sono invitate, durante travaglio e parto, ad assumere le posizioni più comode per loro. È quindi importante che, in gravidanza, ci si riappropri del proprio corpo. L’ostetrica e la futura mamma mostrano una serie di movimenti molto utili quando si è in travaglio, come rotazioni del bacino e stretching.
  1. Allattamento. I benefici dell’allattamento al seno sono moltissimi e riguardano sia mamma che bambino. Lei sarà protetta da alcune patologie e la crescita del piccolo sarà ottimale. Paura di non avere latte? È un evento molto raro. Il segreto? Suzione frequente e molto relax. E qualche buon consiglio che siamo pronte a fornirti per quanto riguarda posizioni, alimentazione, igiene e altro ancora.
  1. Le prime 24-48 ore dopo il parto. Cosa succede dopo il parto naturale? E dopo il cesareo? Lo spiega la nostra ostetrica, così come i primissimi controlli che fanno al bambino. Ma andiamo anche oltre. Abbiamo pronta una lista di suggerimenti pratici per il rientro a casa dopo il parto. Ad esempio, come gestire le visite o l’umore altalenante, come avviare l’allattamento e soprattutto come godersi la nuova realtà: insieme al bambino, è nata una famiglia! 

Come accedere al corso preparto

La funzione è disponibile nella sezione Gravidanza della app. Per accedervi è necessario essere registrate, un’operazione semplice che consiste nell’inserimento di alcuni dati, come quelli anagrafici. 

La registrazione permette di sbloccare varie funzionalità della app a cui altrimenti è impossibile arrivare. Oltre al corso preparto, ci sono la funzione fitness (ne abbiamo parlato QUI) e la community (vi permette di chattare con altre future mamme in tante stanze suddivise per argomento). Inoltre, c’è la possibilità di salvare e quindi conservare i propri dati su cloud. Se cambiate telefono, non rischiate di perderli.

Tutte pronte per il parto? Vi accompagna iMamma! 

https://imamma.app/

Estate Lista Nascita Amazon - 02