Curiosità da Rotavirus

uomo tiene un bambino sulle spalle

Mai sentito parlare del Rotavirus? Ecco cosa una mamma e un papà devono sapere.

  • Il Rotavirus è molto contagioso e provoca la maggior parte delle gastroenteriti gravi infantili entro i 5 anni di età.
  • Come tutti i virus che causano gastroenteriti acute, il Rotavirus colpisce e danneggia in modo selettivo le cellule che tappezzano i villi dell’intestino tenue. La distruzione di queste cellule provoca l’alterazione dell’equilibrio tra la capacità di assorbimento e di eliminazione dei liquidi da parte dell’intestino ed è responsabile della comparsa della diarrea.
  • I bambini che si sono ammalati possono continuare ad eliminare il virus attraverso le feci alcuni giorni dopo la guarigione clinica.
  • La maggior parte delle volte il virus viene trasmesso attraverso la cosiddetta via oro-fecale, quindi trasportato dalle feci infette alla bocca di un soggetto sano tramite cibo contaminato da insetti o dalle mani, giocattoli, succhiotti o altri oggetti. Molto più raramente la trasmissione può avvenire tramite le vie respiratorie. In questo caso, a trasmettere il Rotavirus sono piccole goccioline volatili di saliva, che espellono i bambini contagiati quando parlano, starnutiscono o tossiscono.
  • La vaccinazione durante l’età pediatrica contribuisce a sviluppare l’immunità verso il Rotavirus. Dopo i primi cinque anni di vita, praticamente tutta la popolazione presenta anticorpi circolanti contro il Rotavirus e questo spiega perché gli adolescenti e gli adulti si ammalano molto raramente a causa di questo agente infettivo.
  • Per contrastare la diffusione delle malattie diarroiche in generale è fondamentale mantenere buone condizioni igieniche sia a casa che negli asili nido. Purtroppo, non esistono misure igieniche in grado di eliminare completamente l’infezione da Rotavirus o la sua diffusione. Lavarsi le mani con il sapone o con altri detergenti non uccide il virus, anche se può limitarne la diffusione.
  • Il metodo di prevenzione più efficace è la vaccinazione che permette di evitare circa il 75-80% delle gastroenteriti da Rotavirus, 91-98% delle infezioni severe e 91-96% delle ospedalizzazioni dovute a questo agente patogeno.
  • La vaccinazione contro il Rotavirus è di facile somministrazione (gocce per bocca), è ben tollerata, fortemente raccomandata e offerta gratuitamente dal Sistema Sanitario Nazionale.

Se sei una mamma in attesa, o se hai appena avuto un bambino, chiedi subito informazioni al tuo pediatra sulla vaccinazione anti-Rotavirus: è un grande gesto di protezione e amore verso il tuo bambino. Scopri di più sul sito https://www.unapreoccupazioneinmeno.it/ Campagna informativa realizzata con il patrocinio di FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri

Prevenzione Rotavirus - GSK - Tipo A01