Primo anno, le tappe dello sviluppo

Quante cose impara a fare un bimbo nel giro di appena un anno! E come cambiano le sue abilità e la sua routine. Ogni giorno è una nuova scoperta. L’alimentazione, il linguaggio, lo sviluppo motorio e quello sociale seguono delle tappe ben precise, anche se non si deve essere troppo “rigidi”. Ogni bambino ha i suoi tempi e non c’è una “gara” tra chi impara prima.
Primo anno, le tappe dello sviluppo

Alimentazione 0-12

Cosa mangia il bambino da quando nasce ai 12 mesi

Alla nascita è importantissimo il colostro che si trasforma prima in latte di transizione e poi in quello maturo. Da 0 a 5 mesi si dice lattante perché la sua alimentazione è solo a base di latte. Dopo lo svezzamento, la dieta diventa più varia fino a quella “dei grandi”

Linguaggio 0-12

L’evoluzione del linguaggio dal pianto alle prime parole

Come cambia il linguaggio dei bambini nel giro di un anno! Già da neonati, quando piangono forte, comunicano con gli adulti. Dal pianto delle prime settimane si passa al primo sorriso, poi alle sillabe ripetute, alla lallazione e infine alle paroline.

Sviluppo Motorio 0-12

Ogni giorno i bimbi acquisiscono nuove competenze motorie

La capacità di muoversi ha bisogno di tempo per affinarsi e non si impara da un momento all’altro. I riflessi innati della nascita pian piano lasciano il posto ad altri movimenti. Il bambino acquisisce sempre più autonomia, fino alle “prove di equilibrio” e ai primi passi.

Sviluppo Sociale 0-12

Il piccolo impara a relazionarsi con le persone che ama

Così come tutte le altre, anche l’acquisizione delle abilità sociali è molto soggettiva. Appena nato e durante il primo mese, il piccolo vive in simbiosi con la mamma. Via via sviluppa la sua personalità. Ad un anno osserva e apprende: è cresciuto moltissimo!

Large - natale generico
Small - natale generico
Sonno 0-12

Quando nascono dormono tanto. Ma poi le cose cambiano…

Il sonno gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo del cervello. Alla nascita i bimbi dormono per la maggior parte della giornata, ma col passare dei mesi le abitudini e i ritmi si modificano. Intorno all’anno potrebbero dormire tutta la notte, ma non sempre è così.