Ricette

Pesto ai fagiolini

Pesto ai fagiolini

Difficoltà

Medio

Tempo

30 minuti

Quantità

4 Persone

Ingredienti

  • 250 g. di fagiolini
  • 12 mandorle o una manciata di pinoli
  • 5 foglie di basilico
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 30 g. di parmigiano grattugiato

I fagiolini appartengono alla famiglia delle leguminose e sono i baccelli immaturi dei fagioli. Dal fruttivendolo li troviamo in primavera e in estate, ma se piacciono molto si possono anche congelare per consumarli durante tutto l’anno. Nel congelatore si conservano per 8-10 mesi. Basta avere l’accortezza di togliere le estremità, lavarli con il bicarbonato, sbollentarli per 5 minuti e farli scolare molto bene. Quando sono asciutti, si mettono nei sacchetti da freezer. Per utilizzarli vanno immersi direttamente in acqua bollente senza doverli scongelare prima. 

Il pesto di fagiolini è un gustoso condimento per la pasta, ma in alternativa può essere spalmato sul pane, magari tostato. Le verdure vanno spuntate, lavate con cura sotto l’acqua corrente e cucinate per una decina di minuti. Il metodo migliore è la cottura a vapore che fa sì che le proprietà nutrizionali restino intatte o quasi. In alternativa si possono bollire.

Dopo averli scolati, i fagiolini vanno messi nel frullatore. Si aggiungono le mandorle o i pinoli, l’olio extravergine d’oliva, il formaggio grattugiato, il basilico e tre cucchiai di acqua. Salare e frullare. Se la consistenza è troppo densa, si può aggiungere un altro po’ di acqua a piacere. 

Per questa ricetta, a seconda della stagione, i fagiolini possono essere sostituiti da piselli o fave fresche, sempre ottimi dal punto di vista alimentare.