Felice festa a tutti i nostri papà!

hands-1920854_1920

Ci sono quelli che non li svegli neanche con le bombe e quelli che al primo “uè” del neonato scattano sull’attenti pronti a calmarlo…

Ci sono quelli che non toccano il pancione per pudore e timidezza e quelli che passerebbero le giornate con l’orecchio poggiato lì sopra per sentire ogni più piccolo movimento…

Ci sono quelli che svengono in sala parto e quelli che sorreggono la compagna assecondando il suo dolore e le sue lacrime, senza parlare, solo stringendole la mano…

Ci sono quelli che lavorano lontano da casa e non vedono l’ora di scappare da voi e quelli che hanno un lavoro che gli fa schifo, ma almeno è vicino alla famiglia…

Ci sono quelli che non se la sentono e fuggono, trasformando le mamme in supereroi, capaci di rivestire due ruoli contemporaneamente…

Ci sono quelli che hanno paura, ma non lo ammetterebbero mai e ci sono quelli che sono capaci di lasciarsi andare…

Ogni papà è diverso dall’altro, ma ognuno è speciale per il suo bambino. Non è vero che un papà lo è da sempre, però è vero che lo è per semrpe. Non si nasce papà, non si è papà quando il test di gravidanza è positivo. Il percorso per diventare papà è lungo e complesso.

I papà non studiano sui libri, si fanno guidare dal cuore…

Quando tengono quelle piccole mani tra le loro…

Quando fanno le facce buffe e organizzano tornei di solletico…

Quando insegnano i primi passi e i primi calci al pallone…

Quando cacciano i mostri nel buio…

Quando sono costretti a farsi truccare dalle loro bimbe…

Quando il primo giorno di asilo si commuovono senza darlo a vedere…

Quando camminano di notte per casa col neonato che piange per far dormire due ore la mamma…

Quando non hanno idea di come si cambia un pannolino, si fa un bagnetto, si infila una tutina…

Quando sporcano tutta la cucina per fare un piatto di semolino o dare un succo di frutta…

Quando la casa diventa un “campo di battaglia” perché “quando si gioca è così”…

Eppure, piano piano, tutto diventa naturale, come se lo avessero fatto da sempre. I papà sono modelli per i nostri bambini, sono luci nella notte, sono forza e stabilità, fari in mezzo al mare. E anche quando ci fanno arrabbiare perché sono distratti e disordinati, quando più e più volte vorremmo mandarli a quel paese perché “tanto sappiamo fare da sole”, ricordiamoci di una cosa: siamo mamme perché c’è un papà.

Felice festa a tutti i papà!

8 I like it
0 I don't like it