Verdure, i 10 consigli per farle mangiare ai bambini

verdure
box_01

La regola dei nutrizionisti e dei pediatri vorrebbe che i nostri bambini mangiassero cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno. Da sempre, però, le verdure in particolare, stentano a entrare facilmente nell’alimentazione dei più piccoli e questo fenomeno sta crescendo ancora di più. Ecco 10 semplici consigli per far mangiare più frutta e soprattutto verdure ai vostri figli, o almeno provarci senza troppo stress.

  1. Dare il buon esempio. Come in tutte le attività e le regole da seguire che da genitori indichiamo ai bambini, sin da piccoli, se quella regola la rispettiamo anche noi o se a tavola non facciamo troppo i puntigliosi anche noi, sarà più facile che nostro figlio segua l’esempio. Lo stesso vale per le verdure e per la frutta. Se un genitore non ne mangia, difficilmente il piccolo potrà pensare che consumarle sia un bene.
  2. Coinvolgere i bimbi già nella scelta della frutta e delle verdure che poi gli chiederemo di mangiare. Al supermercato o al mercato facciamogli annusare, scegliere, imbustare gli ortaggi o i frutti. Saranno sicuramente più curiosi di provarli.
  3. Arrivati a casa, poi, un altro trucchetto sta nel fatto di farli diventare dei piccoli chef. Affidandogli preparazioni semplici, oppure la pulizia sotto l’acqua.
  4. Un altro elemento da non sottovalutare è l’impiattamento. Lo dicono i grandi chef per i loro piatti stellati, ma l’antico adagio che “anche l’occhio vuole la sua parte” vale anche per la tavola di tutti i giorni: spazio a piatti cromaticamente furbi e allettanti e a verdure con forme strane e divertenti. Si possono fare con gli stampini per dolci, oppure si trovano in alcuni casi nelle confezioni surgelate. 
  5. Si possono anche preparare le verdure in formati e ricette diverse e particolari, come le polpette, le frittate, i bocconcini. Oppure per la frutta: frullati, estratti e creme gustose. 
  6. In ogni caso meglio scegliere verdure più croccanti, magari saltandole velocemente in padella o al forno, invece di quelle eccessivamente cotte e troppo morbide.
  7. Altra possibilità per mettere a tavola le verdure in maniera accattivante è di proporle sulla pizza. 
  8. Un consiglio buono in tutti i casi riguarda le porzioni: meglio piccole e distribuite, magari in piattini diversi e colorati o in quei piatti divisi con varie sezioni. Renderà più divertente e facile fare piazza pulita di ogni area. 
  9. Non collegare un premio alle verdure o alla frutta per convincere i bambini a mangiare. E anche nel caso inverso non cedete ai ricatti, assocereste il consumare questi alimenti a un momento spiacevole di attrito genitore-figlio.
  10. Infine variare spesso preparazione e ricette. Riproporre verdure e frutta rifiutate con altri metodi, perché la curiosità dei bambini potrebbe vincere l’iniziale diffidenza. 
box_03
3 I like it
0 I don't like it