Quando l'esercizio fisico in gravidanza è proprio vietato

esercizio fisico in gravidanza

article_banner – 13@2x

Lo sappiamo bene che muoversi è super salutare, ma talvolta in gravidanza l’esercizio fisico in gravidanza è vietato. Se siete fisicamente attive, in buona salute, non avete disturbi cardiaci e la vostra gestazione procede normalmente, potete fare attività fisica – a bassa intensità e di tipo aerobico – anche ogni giorno, per 30-40 minuti. In alcuni casi però lo sport in gravidanza non è consigliabile. Anzi: è proprio out.

In ogni caso, dovete sempre parlare con il vostro ginecologo: è l’unico che può darvi il suo assenso e a consigliarvi, ma in certe situazioni bandirà del tutto l’esercizio fisico in gravidanza. Ad esempio, in caso di:

1- minaccia d’aborto (con o senza perdite ematiche);

2- placenta previa (cioè posizionata davanti al collo dell’utero. E’ anche una delle condizioni che rende necessario il taglio cesareo);

3- ipercontrattilità uterina, in cui l’utero si contrae spesso, cosa che potrebbe far presagire un parto prematuro (l’utero è fatto di fibre muscolari e connettivali che possono contrarsi. Le contrazioni però potrebbero innescare modificazioni del collo dell’utero e far partire un travaglio eccessivamente in anticipo rispetto alla data presunta del parto);

4- ritardo di crescita fetale (il basso peso del piccino implica che tutto il nutrimento e l’ossigeno siano convogliati verso il bebè e non “dispersi” con lo sport: la sua crescita è sempre e comunque la cosa più importante, senza alcuna eccezione).

L’esercizio fisico in gravidanza potrebbe anche essere sconsigliato se, alle spalle, avete una o più esperienze di interruzione spontanea di gravidanza o di parto prematuro.

Ci sono invece alcune patologie legate alla gravidanza, ad esempio il diabete e l’ipertensione moderata, che non solo non costituiscono una controindicazione, ma possono migliorare con l’attività fisica. Soprattutto nel primo caso, è sempre meglio però non eccedere: le ipoglicemie (cioè un livello troppo basso di zuccheri nel sangue) potrebbero essere pericolose, per voi, ma anche per il vostro bambino.

article_banner – 13@2x

3 I like it
0 I don't like it