Gyrokinesis, il nuovo fitness toccasana per le "pancione"

gyrokinesis
article_banner – 13@2x

La fan forse più sfegatata di questo nuovissimo fitness è la superstar Madonna e, a vederla sgambettare sul palco a quasi 60 anni suonati, c’è da pensare che i benefici della Gyrokinesis® siano veramente impressionanti. E lady Ciccone è in ottima compagnia: sono molti i personaggi famosi innamorati di questa metodica, anche in Italia, ad esempio con Sabina Guzzanti e Alessandra Ferri.

Vi state guardando il pancione e pensate: “Vabbè… ma una specie di balena come me che se ne fa della Gyrokinesis®?”. Siete in errore: la Gyrokinesis® è adatta anche alle donne in gravidanza. Anzi: più che adatta! E per tutta una serie di motivi.

Questa disciplina, inventata dal ballerino Juliu Horvath, mescola insieme yoga, danza, ginnastica e Tai Chi. Tutto il corpo è interessato dagli esercizi, caratterizzati da movimenti dolci ed ondulatori e che stimolano muscoli e articolazioni in modo assolutamente soft. In particolare, la colonna vertebrale lavora in 7 direzioni: avanti, dietro, inclinazione laterale a destra e a sinistra, cerchi, rotazione a destra e a sinistra. Non vi sentite già la schiena più “stiracchiata”?

E non finisce qui. “Si lavora prettamente da seduti – spiega Carlotta Viola, istruttrice di Gyrokinesis® e responsabile della preparazione fisica del corso di accompagnamento alla nascita di Mamme&Movimento -. Si usa uno sgabello piuttosto alto, quindi le gambe sono in posizione defatigante. Gli arti inferiori dunque ‘si isolano’ dalla schiena e questo dà una maggiore leggerezza“.

article_banner – 11@2x

Entriamo dunque un po’ più nel dettaglio dei benefici per le donne in gravidanza. “Innanzitutto – continua l’esperta – la Gyrokinesis® riattiva la zona linfatica, sgonfiando e drenando le le gambe. Inoltre, molto importante è la sinergia con la respirazione. Questa disciplina è in grado di sbloccare il diaframma, espandendo la gabbia toracica. Ecco quindi che la respirazione migliora, si ossigena tutto il corpo e infine si riattiva il metabolismo. E, per ultimo, aumenta la produzione di endorfine“.

Ricapitoliamo, quindi: schiena più sciolta, gambe meno gonfie, respirazione facilitata, sensazione diffusa di benessere. Pensate che sia tutto? Niente affatto! Il lavoro su muscoli e articolazioni regala un altro vantaggio non indifferente alle mamme col pancione. “La flessibilità permette al perineo di prepararsi – conferma Carlotta Viola – perché si ha una maggiore elasticità di tutti i muscoli. Quindi, è utile sia prima del parto perché rende la muscolatura più liscia, che dopo, quando diventa importante per recuperare“.

Per sentirsi in forma non è necessaria una frequenza esagerata in palestra però una cosa è fondamentale: la regolarità. “Chi segue costantemente, cioè una volta alla settimana per 60 minuti, ottiene buoni risultati“, dice l’insegnante.

Volete sapere l’ultimo aspetto positivo? Non esistono controindicazioni perché si tratta di una disciplina dal ritmo piuttosto tranquillo. “La parte aerobica si fa soprattutto nel post partum – aggiunge la Viola -. Il ritmo è continuato, ma con una cadenza differente a seconda delle donne. Il Gyrokinesis non stimola le contrazioni e, in caso di gravidanze un po’ più problematiche, ci si regola di conseguenza, personalizzando la lezione all’interno del gruppo oppure con incontri singoli con un personal trainer“.

Siete già corse a mettere la tuta?

article_banner – 13@2x
12 I like it
0 I don't like it