Bonus asilo nido di 1.000 euro: da luglio via alle domande

Bonus asilo nido

E anche per il Bonus asilo nido ci siamo! L’Inps ha finalmente pubblicato la circolare che di fatto dà il via libera al contributo economico di 1.000 euro per chi decide di iscrivere il proprio bimbo al nido oppure per sostenere in casa quelle famiglie con figli con malattie croniche che non consentono di frequentare la scuola. Le domande si potranno presentare a partire dal 17 luglio.

Il Bonus asilo nido è un sostegno economico di mille euro per tutti i bambini nati o adottati a partire dal 1° gennaio 2016, che verrà erogato fino al compimento del terzo anno d’età. È destinato ai genitori di bimbi da 0 a 3 anni che iscrivono i piccoli al nido, in strutture pubblicheprivate o parificate. La somma verrà data non in un’unica soluzione, ma in 11 piccole “rate” mensili di circa 90 euro. Al contrario, se fate domanda per ottenere il supporto a casa (ad esempio, per pagare una baby sitter) i 1.000 euro saranno versati tutti insieme.

Ecco i requisiti per ottenere il Bonus asilo nido:

1- la cittadinanza italiana o, nel caso di cittadini di Paesi extracomunitari, il permesso di soggiorno di lunga durata;
2- la residenza italiana;
3- in caso di richiesta per l’iscrizione al nido, deve fare domanda il genitore che paga la struttura;
4- in caso di richiesta per forme di supporto a casa, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso Comune.

Come detto, le domande si potranno presentare dal 17 luglio fino al 31 dicembre, con valenza retroattiva. Ad esempio, se il vostro bambino ha già frequentato l’asilo quest’anno, presentando le ricevute dei pagamenti delle rette, vi verrà versato il contributo che copre i mesi da gennaio a luglio.

Per il Bonus asilo nido non sono previste differenze di reddito: tutti possono riceverlo. Le domande (in cui va specificato a quelle delle due forme di beneficio intendete accedere) vanno presentate per via telematica con una delle seguenti modalità:

WEBServizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Inps. Potranno essere utilizzati, per l’autenticazione, il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
Contact Center Integrato – numero verde 803164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06-164164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico del’utente);
Enti di patronato (Caf).

In caso di più figli, si deve presentare una diversa istanza per ognuno di essi. Per agevolare la compilazione della domanda on line, nella sezione moduli del sito www.inps.it sarà disponibile una scheda informativa.

Se avete un figlio malato che non può andare a scuola e volete quindi accedere al Bonus asilo nido per sostenere le spese domiciliari, alla richiesta va allegato un certificato medico del pediatra che attesti che, a causa di una grave patologia cronica, il piccolo non può andare al nido.

Ulteriori informazioni le trovate QUI.

 

2 I like it
0 I don't like it